La Pentola Dell’Oro è tornata

Buon lunedì!

Com’è andato il weekend?

A Firenze e dintorni c’è stato l’imbarazzo della scelta riguardo agli eventi!

E a proposito di eventi, sabato ho partecipato all’inaugurazione, anzi al ritorno de La Pentola dell’Oro, in centro.

Si tratta di un ristorante storico fiorentino che ora vanta una nuova gestione, con un’importante esperienza nel mondo della ristorazione.

Il locale, da poco rinnovato, si articola su due piani: al piano superiore si trova la cucina a vista e una sala che sarà adibita alla degustazione, mentre al piano inferiore si sviluppa il ristorante con i suoi coperti.

All’interno è ancora possibile ammirare un pozzo del ‘400 e la suggestiva cantina.

risotto.jpgcavatelli.jpgAbbiamo mangiato un Tagliere di salumi, formaggi e crostini toscani, un Risotto al rosso al Montepulciano, radicchio e salsiccia al finocchietto, Cavatelli al ragù di cinta senese e una particolarissima Seduzione al mango, insieme ad un Chianti Famiglia Falorni del 2016.

dessert.jpgAbbiamo assaggiato anche i cantucci artigianali. Ho apprezzato che non fossero i soliti noti: buoni!

cantucci.jpgDando un’occhiata al menu, l’impronta rimane prevalentemente toscana, con qualche piccola incursione di mare.

I prezzi sono nella media cittadina: antipasti da 8 a 14 euro, primi piatti da 8 a 12 euro, secondi da 10 a 16 euro, bistecca alla Fiorentina esclusa, dolci da 4,50 a 6 euro.

In bocca al lupo a La Pentola dell’Oro e bentornata! 😉

La Pentola dell’Oro
via di Mezzo, 24/26 R
Firenze
Tel. 055241808
The following two tabs change content below.

madtasting

Per gli amici sono Mad. Di origini lucane, sono stata adottata dalla città di Firenze per gli studi universitari, dove ho poi messo su famiglia. Laureata in Scienze della Comunicazione, con specializzazione in Teorie della comunicazione e tecniche dei linguaggi persuasivi conseguita presso l'Università di Siena, ho scritto per alcuni portali web nazionali di locali ed eventi e ho pubblicato nel 2014 il mio primo romanzo intitolato "0,80. Diario di una portatrice sana di Gewürztraminer", con il quale ho dato una forma alla passione per la scrittura. Amo uscire a provare e vivere tutto ciò che di buono offrono la città e i suoi dintorni anche in compagnia del mio bambino.