Relax in piscina nella campagna toscana: Hotel Terre di Casole a Casole D’Elsa

Siamo entrati a pieno nell’alta stagione.

Le spiagge sono sovraffollate e i prezzi alle stelle un po’ dappertutto.

In periodi come questi al mare si sta malino, a meno che tu non abbia una casa come appoggio, ma, in ogni caso, anche negli stabilimenti balneari si sta appiccicati come sardine.

Per non parlare della spiaggia libera, dove arrivi alle 08:00 per guadagnare il tuo piccolo spazio vitale e alle 11:00 sei circondato.

Anche rimanere in città è proibitivo: la città e semideserta, il che è un bene, ma è impossibile uscire dal caldo che fa e la situazione di questi periodi non migliora neppure la sera.

Io ho la mia personale strategia: a giugno e settembre al mare, a luglio e agosto, se non riesco a partire per un viaggio all’estero, hotel o agriturismi nella campagna toscana, magari con piscina e spa, in cui posso rilassarmi senza sgomitare.

A tal proposito voglio consigliarti una struttura in cui sono stata di recente: Hotel Terre di Casole, a Casole D’Elsa, a pochi chilometri da Monteriggioni e San Gimignano.

Si arriva attraverso le tipiche stradine circondate da ulivi, vigne e campi di girasoli. L’hotel è dotato di parcheggio interno.

IMG_20170715_122016.jpgSalta subito all’occhio il gusto moderno dell’arredamento, con tanti divani qua e là ed una bellissima finestra in fondo all’ingresso che dà su una sorta di orto al lato del ristorante.

IMG_20170715_113128.jpgLe camere sono nuove e pulitissime. La nostra era situata al piano superiore ed era dotata di terrazzo e di vasca da bagno, ma chiedi se sono libere le camere a pianoterra, proprio di fronte alla piscina, senz’altro più comode, anche se la nostra camera era proprio vicino alla porta d’uscita che conduceva attraverso una scalinata esterna alla piscina.

IMG-20170716-WA0011.jpgQuest’ultima non è enorme, ma è ben tenuta e ha ombrelloni e sdraio a bordo piscina e pouf sul prato, sufficienti per tutti gli ospiti. E’ presente anche una piccola vasca idromassaggio e una sauna.

Nel pomeriggio hai a disposizione anche il pool bar, per un aperitivo a bordo piscina.

IMG_20170715_123345.jpgIl ristorante L’Orto di Casole, che pare utilizzi prodotti del territorio a filiera corta, è composto da una veranda con grandi vetrate, dove viene servita anche la colazione internazionale, e la terrazza sulla valle. A pranzo è previsto un light lunch con 5-6 piatti freddi come caprese, insalata di farro, prosciutto e melone, mentre la sera è possibile scegliere tra menu degustazione o carta.

La sera in cui ci abbiamo cenato noi erano disponibili due menu degustazione a 40 euro: uno a base di tartufo, l’altro a base di Chianina.

Noi abbiamo optato per la carta, composta da piatti prevalentemente toscani e di terra.

IMG_20170715_205248.jpgIMG_20170715_212845.jpgIo ordinato un Filetto al cubo su salsa di susine e dei Pici all’Aglione. Dopo non mi stavi vicino, ma è stato tutto di mio gradimento. Da bere abbiamo optato per due calici di Stebbi 2014 DOC Terre di Casole, del podere dell’azienda.

Credo che il ristorante sia aperto anche agli ospiti esterni.

Che dire: siamo stati benissimo, al punto che non ci siamo mai spostati dalla struttura per goderci tutti i servizi a 360°.

Prezzo: 120 euro la camera (con aggiunta di culla 130 euro).

Gli ospiti erano eterogenei: da turisti stranieri a turisti provenienti da altre parti d’Italia, fino a toscani come noi che cercavano probabilmente un po’ di refrigerio fuori dalla città.

L’hotel è infatti un ottimo appoggio per visitare i borghi toscani del senese, che in estate pullulano di eventi come feste medievali, ma anche per coppie o famiglie che cercano relax, silenzio, riposo e una pausa dall’afa cittadina.

Hotel Terre di Casole
Via Provinciale 27, n. 4,
Casole d’Elsa (Siena)
Tel. 0577963042
The following two tabs change content below.

madtasting

Per gli amici sono Mad. Di origini lucane, sono stata adottata dalla città di Firenze per gli studi universitari, dove ho poi messo su famiglia. Laureata in Scienze della Comunicazione, con specializzazione in Teorie della comunicazione e tecniche dei linguaggi persuasivi conseguita presso l'Università di Siena, ho scritto per alcuni portali web nazionali di locali ed eventi e ho pubblicato nel 2014 il mio primo romanzo intitolato "0,80. Diario di una portatrice sana di Gewürztraminer", con il quale ho dato una forma alla passione per la scrittura. Amo uscire a provare e vivere tutto ciò che di buono offrono la città e i suoi dintorni anche in compagnia del mio bambino.