Un nuovo brunch a Firenze: Melaleuca

Stento anch’io a credere che non scrivo da quasi un mese.

Ottobre non è stato solo un mese pieno di impegni, ma uno di quei mesi in cui dai il meglio di te per cercare di conciliare l’inconciliabile senza raggiungere mai un risultato soddisfacente.

Così, dopo una pausa di qualche giorno con le amiche lontano da Firenze, rieccomi qui, che cerco di tenermi ai margini del vortice che puntualmente finisce per risucchiarmi.

Oggi voglio parlarti di un nuovo locale scoperto grazie ad un’amica blogger: Melaleuca.

Si tratta di una caffetteria australiana su Lungarno delle Grazie, a pochi passi da Santa Croce.

Il locale è intimo, luminoso, grazie anche alla predominanza del bianco, frequentato prevelentemente da stranieri e con un servizio sorridente e attento.

Il menu propone toast, bagels, uova, pancakes e molte altre specialità internazionali, prevalentemente da colazionebrunch.

caffè.jpgIo mi sono fermata per un brunch e ho ordinato un caffè americano e Melaleuca Benedict (ormai è sdoganata la mia passione per le uova alla Benedict!), servite con bacon croccante.

Pur essendo amante, da buona meridionale, dell’espresso, il caffè americano mi è sembrato buono; le uova con lo spinacino fresco strepitose.

uova.jpg

La peste ha voluto solo un pezzo di torta al cioccolato con cream cheese e una spremuta d’arancia, che poi, naturalmente, ho finito io! 😋

dolce.jpgMi ha stupito la freschezza degli ingredienti e mi ha fatto piacere constatare che tutto ciò che è servito è fatto in casa.

Era da un po’ che non facevo un brunch così buono.

Tornerò presto a provare anche i pancakes. 🎂

Melaleuca
Lungarno delle Grazie, 18
Firenze
Tel. 055614 6894
(Foto di copertina di Melaleuca)
The following two tabs change content below.

madtasting

Per gli amici sono Mad. Di origini lucane, sono stata adottata dalla città di Firenze per gli studi universitari, dove ho poi messo su famiglia. Laureata in Scienze della Comunicazione, con specializzazione in Teorie della comunicazione e tecniche dei linguaggi persuasivi conseguita presso l'Università di Siena, ho scritto per alcuni portali web nazionali di locali ed eventi e ho pubblicato nel 2014 il mio primo romanzo intitolato "0,80. Diario di una portatrice sana di Gewürztraminer", con il quale ho dato una forma alla passione per la scrittura. Amo uscire a provare e vivere tutto ciò che di buono offrono la città e i suoi dintorni anche in compagnia del mio bambino.