Idee per pranzo: Gastronomia Il Giglio a San Frediano

Buon venerdì!

Programmi per il weekend?

Io inaugurerò la prima giornata di sole andando al mare e tornando alla mia piccola isola felice, La Ranocchiaia, di cui ti ho parlato le scorse estati! 🌅

Intanto ecco un’idea per pranzo: mai provato la Gastronomia Il Giglio di via Pisana (poco prima di Porta San Frediano), a Firenze?

Io l’ho scoperta grazie alla segnalazione di una mia amica.

esterno.jpgSi tratta di un alimentari, che ha in vendita numerosi prodotti di qualità, quali formaggi, salumi, pane cotto a legna, schiacciata, miele e marmellate artigianali, prodotti al tartufo, pasta fresca e secca artigianale e vini, consegnabili, su richiesta, anche a domicilio, gestito dal giovane Mirko Abrignani, che ho scoperto anche essere un musicista, compositore e cantautore.

Oltre alla spesa, da Gastronomia Il Giglio è possibile fermarsi per pranzo, mangiando un Tagliere toscano, Carpacci di vario tipo, Tartare di manzo, Sformatini di verdure, insalate, schiacciate ripiene, crostoni caldi, primi di pasta fresca espressi come Tortelli di patate e salsiccia e porri, Ravioli di ricotta e spinaci e Gnudi.

gnudi.jpgIo ho scelto gli Gnudi, serviti con salvia e una cremina al formaggio squisita, ma anche i Tortelli di patate al pomodoro ordinati per la peste erano buonissimi, che abbiamo accompagnato con il vino della casa, ma sugli scaffali fanno capolino numerose bottiglie di vino selezionate.

Talvolta, ma anche su richiesta, vengono organizzati apericena e Mirko mi ha detto che a breve il locale verrà rinnovato.

Io te l’ho detto! 😉

Gastronomia Il Giglio
via Pisana, 56 R
Firenze
Tel. 055224502
The following two tabs change content below.

madtasting

Per gli amici sono Mad. Di origini lucane, sono stata adottata dalla città di Firenze per gli studi universitari, dove ho poi messo su famiglia. Laureata in Scienze della Comunicazione, con specializzazione in Teorie della comunicazione e tecniche dei linguaggi persuasivi conseguita presso l'Università di Siena, ho scritto per alcuni portali web nazionali di locali ed eventi e ho pubblicato nel 2014 il mio primo romanzo intitolato "0,80. Diario di una portatrice sana di Gewürztraminer", con il quale ho dato una forma alla passione per la scrittura. Amo uscire a provare e vivere tutto ciò che di buono offrono la città e i suoi dintorni anche in compagnia del mio bambino.