L’Aperiblogger alla scoperta di Caffè Lietta

Buon lunedì!😊

Dopo il mio bel weekend a Santander, eccomi di nuovo qui, ricaricata, rigenerata e… Con l’agenda di nuovo piena!

Oggi voglio parlarti dell’Aperiblogger di mercoledì scorso ospitato da Caffè Lietta, in piazza Libertà.

Si tratta di una nuova caffetteria e pasticceria sotto uno dei loggiati di piazza Libertà, dove fermarsi per un caffè e un Pirulo, pasta frolla ripiena di ricotta, per un pranzo, un tè o un aperitivo alla vecchia maniera.

Dietro Caffè Lietta ci sono le sorelle Francesca e Lucilla Tacconi, figlie di Lietta Cavalli, e alla guida del tanto rimpianto e storico Caffè Giacosa, da cui hanno portato con sé parte del personale e ritrovato molti dei suoi clienti.

Un lungo bancone al piano inferiore, frutto dell’acquisizione e assemblaggio di diversi fondi commerciali, un laboratorio di pasticceria a vista al piano superiore, l’angolo verde con bouquet e piante acquistabili, a cura della figlia di Lucilla e in collaborazione con la Rosa Canina, compongono un ambiente raffinato, eppure dalla clientela trasversale.

tartufini.jpgIn occasione del nostro Aperiblogger, ci è stata proposta una selezione di vini, tra cui uno Zibibbo Gibelè Carlo Pellegrino e il Merlot Le Redini Tenuta degli Dei di Tommaso Cavalli, figlio dello stilista Roberto, accompagnata da appetizers sfiziosi e di classe serviti al tavolo, tra cui i Tartufini, panini al latte ripieni di crema al tartufo, seguiti da bignè e Golosine, deliziosi tartufi al cioccolato.

bignè.jpggolosine.jpgLa prossima volta sono d’obbligo il Negroni, vista la ricorrenza dell’anniversario di questo drink che sembra sia stato ideato proprio al Giacosa, e un elegantissimo cofanetto di Piruli e fiori freschi da portare a casa!😉

Caffè Lietta
Piazza della Libertà 6/7/8 R
Firenze
Tel: 0552696874
(Aperto da lunedì a sabato dalle 07:00 alle 21:00)
The following two tabs change content below.

madtasting

Per gli amici sono Mad. Di origini lucane, sono stata adottata dalla città di Firenze per gli studi universitari, dove ho poi messo su famiglia. Laureata in Scienze della Comunicazione, con specializzazione in Teorie della comunicazione e tecniche dei linguaggi persuasivi conseguita presso l'Università di Siena, ho scritto per alcuni portali web nazionali di locali ed eventi e ho pubblicato nel 2014 il mio primo romanzo intitolato "0,80. Diario di una portatrice sana di Gewürztraminer", con il quale ho dato una forma alla passione per la scrittura. Amo uscire a provare e vivere tutto ciò che di buono offrono la città e i suoi dintorni anche in compagnia del mio bambino.