Un’idea per mangiare il pesce e festeggiare occasioni speciali a Firenze: Acquapazza

Buongiorno e buona domenica!

Sono reduce dalla prima settimana del nuovo lavoro, fatta di ritmi e orari completamente differenti, formazione e tante nuove conoscenze, cosa che implica attitudine alla flessibilità, alla ricettività e alla socievolezza.

Insomma tutte cose che risucchiano energie vitali!

Venerdì però era il mio anniversario di matrimonio e, siccome, a mio avviso, ogni pretesto è degno di essere festeggiato, ho sfidato la pigrizia e sono andata a cena fuori all’Acquapazza, in zona Fortezza Da Basso.

Acquapazza è una vecchia conoscenza: conosco il titolare e lo chef, insomma è uno di quei posti dove vado sul sicuro quando voglio mangiare pesce di qualità, cucinato in modo semplice, ma accompagnato sempre dalla ricercatezza degli abbinamenti degli ingredienti e della presentazione che si cerca quando si va a mangiare fuori, ma anche quanto voglio trascorrere una serata tranquilla, con un servizio presente.

Il locale è intimo e arredato con gusto. A noi è stato riservato il solito tavolo di fronte all’acquario con i crostacei.

champa.jpgAppena arrivati ci è stato servito uno Champagne Comte De Montaigne: un ottimo modo per aggiudicarsi uno tra i primi posti nella mia personale top ten dei ristoranti che offrono un eccellente servizio (e vino!).

entrée.jpgA seguire ci è stata offerta un’entrée composta da una crema di finocchio con gambero e una crema di zucchine con tonno crudo.

crudo.jpgHo cominciato con il mio solito Crudo dell’Acquapazza, composto da ostriche, scampi, gamberi, branzino e tonno, accompagnati da frutta fresca, e proseguito con il Gran Bollito di crostacei, servito con verdure cotte e crude e maionese, e continuato a pasteggiare con il Comte De Montaigne.

bollito.jpgTutto, come sempre, favoloso.

dessert.jpgSo che lo chef Filippo Germasi è una rivelazione in fatto di dolci per cui questa volta ho voluto provare anche il dessert e ho scelto una Ganache alla nocciola, albicocca, crumble e quinoa soffiata meravigliosa.

La peste l’ha fatta fuori a cucchiaiate, non riusciva più a smettere! :’)

Insomma, qui è arduo trovare il neo, c’è tutto quello che cerco quando vado a mangiare fuori.

Ti starai chiedendo la spesa:  direi in media dai 60 ai 70 euro a testa se ordini antipasto, un primo o un secondo, dolce e una bottiglia. La qualità si paga! 😉

Acquapazza
via Cosimo Ridolfi, 4/R
Firenze
Tel. 055475430
(domenica chiuso)
The following two tabs change content below.

madtasting

Per gli amici sono Mad. Di origini lucane, sono stata adottata dalla città di Firenze per gli studi universitari, dove ho poi messo su famiglia. Laureata in Scienze della Comunicazione, con specializzazione in Teorie della comunicazione e tecniche dei linguaggi persuasivi conseguita presso l'Università di Siena, ho scritto per alcuni portali web nazionali di locali ed eventi e ho pubblicato nel 2014 il mio primo romanzo intitolato "0,80. Diario di una portatrice sana di Gewürztraminer", con il quale ho dato una forma alla passione per la scrittura. Amo uscire a provare e vivere tutto ciò che di buono offrono la città e i suoi dintorni anche in compagnia del mio bambino.