One Friday in Bejing: ecco la mia impressione del ristorante fusion di Porta al Prato

No, non sono fuggita. Non ancora almeno. 🙂

Sono state settimane particolarmente frenetiche dal punto di vista lavorativo e personale e ho scritto tanto altrove, ma non ho avuto modo e tempo di fare cose e scrivere niente di interessante qui.

Questo weekend però mi sono rifatta e ho provato un locale che volevo sperimentare da diverso tempo: One Night in Bejing, a Porta al Prato, praticamente alla rotonda dove si sono avvicendati diversi locali con scarsi risultati.

Mi ha immediatamente stupito l’ambiente, ampio e votato all’eleganza. Il locale, infatti, si articola su tre livelli: il piano terra che si propone come sushi bar, il primo piano dove fermarsi per la cena alla carta e la balconata, che ben si presta per un aperitivo.

Noi abbiamo cenato al primo piano, dove si trova anche il cocktail bar dove ho riconosciuto una vecchia conoscenza: Fabio Graffi.

Il menu comprende piatti fusion e mescola cucina giapponese, cinese, thailandese e vietnamita: tra gli antipasti Bambù contadino, alcune insalate orientali e sfoglie ripiene, per proseguire con tartare, zuppe, ravioli, ramen e noodles, riso, secondi piatti come l’anatra e spiedini di carne, ma anche secondi di mare, passando per sushi e sashimi.

Da bere una drink list composta da cocktail classici e 8 Special e una buona selezione di .

Come entrée ci sono stati serviti due bicchierini con gin, mandarino e bergamotto, accompagnati da un cestino di nuvole di drago e sfoglie fritte.

Io ho scelto un freschissimo Polpo con salsa di yogurt, accompagnato da avocado, e, a seguire, degli Uramaki Hot Tuna. Da bere ho ordinato un Incense, con Gordon’s gin, Green Chartreuse, Maraschino, timo, rosmarino, cordial al pompelmo rosa.

Tutto ottimo e ben presentato.

Il servizio è attento, anche se la sensazione è che sia un po’ pretenzioso e che “spaventi un po’” rispetto ad un locale che dovrebbe essere più giovane e informale vista la proposta. Ma questa ovviamente è una mia opinione.

Il prezzo è sopra la media: per un antipasto, una tartare, un piatto di uramaki, un piatto di riso e un pollo al curry con un vino bianco e un cocktail abbiamo speso 78 euro.

One Night in Bejing
via Il Prato, 14/R
Firenze
Tel. 0552608885
The following two tabs change content below.

madtasting

Per gli amici sono Mad. Di origini lucane, sono stata adottata dalla città di Firenze per gli studi universitari, dove ho poi messo su famiglia. Laureata in Scienze della Comunicazione, con specializzazione in Teorie della comunicazione e tecniche dei linguaggi persuasivi conseguita presso l'Università di Siena, ho scritto per alcuni portali web nazionali di locali ed eventi e ho pubblicato nel 2014 il mio primo romanzo intitolato "0,80. Diario di una portatrice sana di Gewürztraminer", con il quale ho dato una forma alla passione per la scrittura. Amo uscire a provare e vivere tutto ciò che di buono offrono la città e i suoi dintorni anche in compagnia del mio bambino.