REX: l’inaffondabile cocktail bar di Firenze che ha fatto storia

Buon lunedì!

Com’è andato il weekend?

Il mio, come al solito, troppo breve!

Il locale di cui ti parlo oggi è la scoperta dell’acqua calda, nel senso che in pochi non lo conoscono ancora, ma di cui non avevo mai parlato nel blog.

Si tratta infatti di un cocktail bar storico di Firenze, in via Fiesolana dal 1990: il REX. Il nome, così come l’ambiente, è un omaggio all’omonimo transatlantico italiano che bruciò per quattro giorni prima di affondare, dove ogni sera personaggi molto diversi tra loro bevevano e si incontravano nel suo fumoir.

rex copertina.jpgBancone a forma di scafo, mosaici con figure marine, lampade a forma di vela, specchi, valigie, divanetti retrò: tutto evoca il tema “navale”.

Il punto forte del locale è la cocktail list, che prevede sia drink internazionali che originali, preparati con diverse infusioni home made.

Ma il REX è anche nightlife: ogni giorno della settimana è prevista una serata diversa, dove non manca mai la musica.

Io ci sono tornata per l’aperitivo, prima di andare a cena, un po’ presto a dire il vero (eravamo le uniche persone del locale), cosa che mi ha fatto pensare che il locale si popoli soprattutto dopo le 19:00 e forse anche oltre.

drinks.jpgHo scelto un Last Word, con gin, maraschino, Chartreuse verde e lime, mentre la mia metà un Dark’n’Stormy, con dark rum, ginger beer e lime, insieme ai quali ci sono stati serviti olive, taralli e patatine, e devo confermare che anche questa volta non mi ha delusa.

All’interno della drink list una buona selezione di distillati, Vermouth, bitter.

Insomma mai pay off è stato più azzeccato: il Rex è quel posto a Firenze dove si beve, si parla, ci si bacia e ci si innamora! Qualcuno fa pure l’amore… Il REX è un’altra cosa!

Rex
via Fiesolana 25/R
Firenze
Tel. 0552480331
The following two tabs change content below.

madtasting

Per gli amici sono Mad. Di origini lucane, sono stata adottata dalla città di Firenze per gli studi universitari, dove ho poi messo su famiglia. Laureata in Scienze della Comunicazione, con specializzazione in Teorie della comunicazione e tecniche dei linguaggi persuasivi conseguita presso l'Università di Siena, ho scritto per alcuni portali web nazionali di locali ed eventi e ho pubblicato nel 2014 il mio primo romanzo intitolato "0,80. Diario di una portatrice sana di Gewürztraminer", con il quale ho dato una forma alla passione per la scrittura. Amo uscire a provare e vivere tutto ciò che di buono offrono la città e i suoi dintorni anche in compagnia del mio bambino.