Nuovi locali a Firenze: Black Lodge rilancia e raddoppia con The Kraken Pot

L’avevano detto quelli di Black Lodge che avevano in serbo almeno un paio di novità per l’estate.

Ed ecco che sabato 2 settembre inaugura su Lungarno Vespucci il ristorante di Gabriele Guazzini & Co: The Kraken Pot. 

Anche qui, il nome è tutto un programma: Kraken è un mostro marino leggendario simile ad una piovra che pare attaccasse le navi in oceano, che ha dato il nome ad uno dei miei rum preferiti, il Kraken Black Spaced Rum, distillato caraibico prodotto a Trinidad e Tobago dall’azienda Proximo Spirits, al quale vengono aggiunte ben 11 spezie.

Poco si sa sull’offerta del locale: intuisco che proporrà specialità di pesce che riassumeranno tradizioni culinarie di diversi paesi.

Dallo slogan “No dish just fish” deduco che non si tratterà del solito ristorante di pesce, dove si mangia composti con coltello e forchetta, ma di un locale informale al punto giusto.

Dalla grafica, che fa tanto I pirati dei Caraibi e strizza l’occhio a quella del rum Kraken, si preannuncia parecchio estroso.

E’ certo che non si tratta di un semplice ristorante: il locale proporrà anche una selezione di rum, come suggerisce il nome, birra, vini e cocktail in abbinamento ai piatti.

In occasione dell’inaugurazione, dalle 18:00 alle 22:00 buffet, drink di benvenuto e gadget saranno gratuiti. Dalle 21:00 aprirà il ristorante con la sua saletta interna e il suo dehors sul lungarno.

Per la sola serata inaugurale il locale accetterà prenotazioni per due turni, alle 21:00 e alle 22:30.

Da provare subito!

The Kraken Pot
Lungarno Amerigo Vespucci, 43/R
Firenze
 Tel. 055284918
The following two tabs change content below.

madtasting

Per gli amici sono Mad. Di origini lucane, sono stata adottata dalla città di Firenze per gli studi universitari, dove ho poi messo su famiglia. Laureata in Scienze della Comunicazione, con specializzazione in Teorie della comunicazione e tecniche dei linguaggi persuasivi conseguita presso l'Università di Siena, ho scritto per alcuni portali web nazionali di locali ed eventi e ho pubblicato nel 2014 il mio primo romanzo intitolato "0,80. Diario di una portatrice sana di Gewürztraminer", con il quale ho dato una forma alla passione per la scrittura. Amo uscire a provare e vivere tutto ciò che di buono offrono la città e i suoi dintorni anche in compagnia del mio bambino.