Cena di pesce con show cooking dello chef Stefano Pinciaroli alla Torre di Baratti

Gli chef sono degli artisti a tutti gli effetti. Sanno raccontare un’esperienza, un ricordo, un’emozione attraverso quello che può sembrare apparentemente un semplice piatto.

Inoltre, hanno una loro poetica precisa, un personale modo di concepire ed interpretare la cucina, che riflette la loro personalità e le loro esperienze nella vita come nel settore.

Per questo, sono sempre felice di parlare di loro e di concedergli il giusto spazio.

Giovedì 20 luglio, dalle 20:30, presso la Torre di Baratti, è prevista la seconda delle 4 cene dedicate alla cucina dello chef Stefano Pinciaroli, che ho avuto il piacere di conoscere durante la presentazione del mio libro 0,80.Diario di una portatrice sana di Gewurztraminer presso il suo ristorante di Cerreto Guidi PS Ristorante. 

Il tema della serata sarà il pesce.

Si tratta di un ciclo di serate a tema dedicato all’idea di cucina dello chef, cominciata il 13 luglio con la cena di degustazione dedicata alla carne e che continuerà il 31 luglio con la cucina vegetariana e l’8 agosto con quella vegana.

Ad ogni appuntamento lo Chef introduce i partecipanti alla sua idea di interpretazione della materia prima protagonista della serata, racconta come nasce l’idea di una ricetta, presentando ad ogni incontro una ricetta diversa e realizzandola in piccoli ed informali show cooking durante la serata.

Oltre alla ricetta “protagonista” della serata, il menù si compone di altre tre portate in abbinamento ai vini selezionati dal sommelier Lorenzo Caponi.

Tutto questo nella cornice da sogno di un bio resort nel Golfo di Baratti, con una posizione panoramica privilegiata.

Il costo della serata è di 45,00 euro a persona.

Prenotazione obbligatoria.

Torre di Baratti
Strada Comunale di Populonia, 3
Località Baratti
Piombino (LI)
Tel. 3484192327

 

The following two tabs change content below.

madtasting

Per gli amici sono Mad. Di origini lucane, sono stata adottata dalla città di Firenze per gli studi universitari, dove ho poi messo su famiglia. Laureata in Scienze della Comunicazione, con specializzazione in Teorie della comunicazione e tecniche dei linguaggi persuasivi conseguita presso l'Università di Siena, ho scritto per alcuni portali web nazionali di locali ed eventi e ho pubblicato nel 2014 il mio primo romanzo intitolato "0,80. Diario di una portatrice sana di Gewürztraminer", con il quale ho dato una forma alla passione per la scrittura. Amo uscire a provare e vivere tutto ciò che di buono offrono la città e i suoi dintorni anche in compagnia del mio bambino.