Il Mercato Centrale arriva a I Gigli: alla Corte dell’Oste la nuova trovata di Montano & Co Ai Banchi

Gli imprenditori (Umberto Montano & Co) dietro al Mercato Centrale di Firenze sono come il prezzemolo: sono ovunque!

Personalmente trovo ogni loro iniziativa geniale, in quanto capace di valorizzare il cibo ed il territorio, riqualificando al contempo dei luoghi culto, come appunto il Mercato Centrale di Firenze e di Roma, creando numerosi posti di lavoro e mettendo a disposizione del pubblico nuovi spazi ristorativi di qualità.

IMG_20170625_094834.jpgHo apprezzato tantissimo la loro ultima trovata di portare i banchi del Mercato anche alla Corte dell’Oste, al piano superiore del Centro Commerciale I Gigli, a Capalle, nel comune di Campi Bisenzio.

IMG_20170625_105035.jpgEbbene si: in quel miscuglio di punti di ristorazione, dove ho sempre faticato a trovare un minimo di qualità, ecco che vengono ospitati 17 banchi con prodotti tipici e artigianali, quasi tutti made in Italy, se non in Tuscany, con apertura dalle 9:00 alle 23:00.

IMG_20170625_105129.jpgSi va da ever green come il lampredotto di Lorenzo Nigro, i tartufi di Savini o le specialità siciliane di Pannocchietti di Arà è Sicilia al gelato di Chiara Cremilla, ai Carciofi e i Funghi di Alessandro Conti e Gabriele La Rocca, fino ai Ravioli cinesi di Agie Zhou, per 400 posti a sedere, dove hai solo l’imbarazzo della scelta.

IMG_20170625_105208.jpgNon mancano la Birreria di Luigi Moretti, la Caffetteria di Mondicaffè, l’Enoteca del Chianti Classico.

Così centro commerciale non sarà più sinonimo di fast food e franchising, ma di connubio tra shopping, che è sempre di più un’esperienza anziché un semplice momento d’acquisto, e buona tavola.

Mi serviranno 17 acquisti per provare tutto, mi tocca cominciare! 😉

 

 

The following two tabs change content below.

madtasting

Per gli amici sono Mad. Di origini lucane, sono stata adottata dalla città di Firenze per gli studi universitari, dove ho poi messo su famiglia. Laureata in Scienze della Comunicazione, con specializzazione in Teorie della comunicazione e tecniche dei linguaggi persuasivi conseguita presso l'Università di Siena, ho scritto per alcuni portali web nazionali di locali ed eventi e ho pubblicato nel 2014 il mio primo romanzo intitolato "0,80. Diario di una portatrice sana di Gewürztraminer", con il quale ho dato una forma alla passione per la scrittura. Amo uscire a provare e vivere tutto ciò che di buono offrono la città e i suoi dintorni anche in compagnia del mio bambino.