La via del gelato: una fresca scoperta a Gavinana

Ieri sera sono passata per caso da via Orsini e ho adocchiato una gelateria nuova di pacca, della cui inaugurazione avevo letto la settimana scorsa: La Via del Gelato.

Si tratta, infatti, di una gelateria artigianale già presente a Pontassieve e sbarcata anche a Firenze il 25 maggio.

Quello che mi ha colpito immediatamente è l’ambiente moderno e curato, la particolarità dei gusti e la cortesia del ragazzo che ci ha servito.

Quest’ultimo ci ha illustrato i gusti più ricercati e dai nomi non immediatamente intuibili e ci ha proposto degli assaggi, merce rara a Firenze.

Premettendo che in fatto di gelato sono un’integralista da coppetta media con Cremino di Badiani, ho azzardato un cono (ebbene sì, sono tornata al cono alla veneranda età di 33 anni!) con Ananas e zenzero e Vento del Sud, con latte di bufala e limone di Amalfi, e ho assaggiato Sedano, mela e lime. Sono rimasta piacevolmente stupita per la freschezza e l’equilibrio dei sapori: si sente che le materie prime sono oggetto di una certa selezione.

Tornerò per provare anche il gusto Limone e salvia, Caffè La Sosta, con due diversi tipi di miscele aggiunte a freddo in modo da rendere il gusto intenso del caffè, Buio, sorbetto con diversi tipi di cioccolato fondente, senza aggiunta di latte, e i nuovi gusti (i gusti cambiano continuamente secondo stagione).

Oltre al gelato, trovi torte e semifreddi, ghiaccioli e stecchi artigianali, frullati e frappè, crepes.

La via del gelato
via Gianpaolo Orsini, 72/R
Firenze
Tel. 0553831170
(Aperto da lunedì a giovedì dalle 12 alle 22, venerdì dalle 12 alle 23, sabato dalle 11 alle 23:30, domenica dalle 10 alle 23)
The following two tabs change content below.

madtasting

Per gli amici sono Mad. Di origini lucane, sono stata adottata dalla città di Firenze per gli studi universitari, dove ho poi messo su famiglia. Laureata in Scienze della Comunicazione, con specializzazione in Teorie della comunicazione e tecniche dei linguaggi persuasivi conseguita presso l'Università di Siena, ho scritto per alcuni portali web nazionali di locali ed eventi e ho pubblicato nel 2014 il mio primo romanzo intitolato "0,80. Diario di una portatrice sana di Gewürztraminer", con il quale ho dato una forma alla passione per la scrittura. Amo uscire a provare e vivere tutto ciò che di buono offrono la città e i suoi dintorni anche in compagnia del mio bambino.